Vai al contenuto
Home » Archivio » AGRITUR MALGA ROLLE: UN ANGOLO DA FAVOLA TRA LE VALLI DI FIEMME E DI PRIMIERO

AGRITUR MALGA ROLLE: UN ANGOLO DA FAVOLA TRA LE VALLI DI FIEMME E DI PRIMIERO

Terminato il nostro mini tour in Val di Fassa arriva il giorno della partenza.

La voglia di rientrare a Roma, però, è sempre poca quando bisogna lasciare questi luoghi meravigliosi e allora, per godere fino all’ultimo minuti delle loro bellezze, decidiamo di passare a fare un saluto ai bellissimi cervi ospitati nel Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino.

Ammirare questi maestosi animali è sempre una grande emozione.

Terminata ala dolcissima sosta al cospetto del re di questi boschi, ci accorgiamo che è quasi ora di pranzo e allora mi ricordo subito che, a pochissimi chilometri da lì, c’è un delizioso agritur che sorge proprio al cospetto del Cimon della Pala, la più nota tra le Pale di San Martino.

Si tratta di un vero angolo da favola immerso in un contesto assolutamente privilegiato: l’Agritur Malga Rolle.

Posta a quota 1980 metri di quota, nel cuore di Passo Rolle, Malga Rolle conserva il fascino di un passato che scalda il cuore. Con la sua struttura interamente rivestita in pietra ricrea un’atmosfera senza tempo e una curiosità alla quale è difficile resistere.

Al suo interno verrete accolti da un ambiente rustico ma ben curato, dove nessun dettaglio è lasciato al caso, e da uno uno staff gentilissimo di cui fa parte il buon Fabrizio. Come vuole la tradizione di una malga circondata dalla bellezza naturale delle Dolomiti, il menù è essenziale ma ricco di specialità trentine e, ovviamente, primierotte.

Da segnalare, per la sua bontà divina, la Tosèla. Si tratta di un formaggio fresco, dalla pasta compatta e senza crosta, che con la sua semplicità conserva un gusto autentico e custode dei veri sapori dei pascoli di montagna. In Malga Rolle viene servito dopo un’accurata cottura sulla piastra e accompagnato da altre succulente pietanze.

Tra gli accompagnatori della dolce Tosèla non potete perdervi l’oro del Trentino: la polenta di farina gialla di Storo. Nata dalla macina di un particolare granoturco dal colore rosso, questa farina porta in tavola un sapore deciso, adatto all’unione con carni e formaggi come la Tosèla.

Il gusto determinato e morbido della polenta di farina di Storo, porta con sè i racconti di un passato fatto di cucina povera ma genuina.

Io consiglio di provare la polenta di Storo con Tosèla e funghi. Un’esplosione di sapori indimenticabili per il palato. Per i veri cultori dei piatti di montagna, si può aggiungere anche la salsiccia.

Inoltre, i prodotti che gusterete a tavola, possono essere acquistati in loco grazie a un piccolo angolo fornito direttamente dal Caseificio Sociale Comprensoriale di Primiero.

COME ARRIVARE A MALGA ROLLE

Malga Rolle si trova sulla Strada Statale 50, comodamente raggiungibile in auto da: San Martino di Castrozza, oppure da Predazzo (punto da cui siamo partiti noi).

Malga Rolle è inoltre uno strategico punto di ristoro sulle piste da sci di fondo (in inverno) e su bellissimi sentieri escursionistici (in estate).

Da Malga Rolle, infatti, è possibile raggiungere mete molto conosciute come: Laghetti di Colbricòn, Cristo Pensante, Malga Venegiota, Baita Segantini.

Enrico Pedace

ARTICOLI SIMILI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian